C’era una volta il telo portaferiti. Adesso c’è WOW.
Sono diversi i fattori che determinano il progresso della cultura dell’emergenza. Primo tra questi è sicuramente la ricerca in campo dell’EMS finalizzata a risolvere le problematiche che gli operatori del soccorso incontrano quotidianamente nello svolgimento delle loro attività.
Quando una buona idea si traduce in prodotto e questo prodotto diventa fruibile in maniera semplice, quasi naturale, ai professionisti del settore, allora si può dire di avere dato il proprio contributo al progresso.
Dalla ricerca degli ingegneri specializzati nell’ambito dei prodotti per il primo soccorso e l’evacuazione nasce un dispositivo rivoluzionario, che apre una nuova dimensione nell’ambito del trasporto pazienti.

La nuova dimensione del trasporto pazienti
WOW è un dispositivo destinato al recupero e movimentazione di pazienti che non presentino traumi spinali, dal luogo di primo intervento verso la barella o il mezzo di soccorso. Si tratta di un sistema completo, che consente agli operatori di lavorare in maniera agevolata riducendo al minimo gli sforzi e al paziente di sentirsi perfettamente accolto e protetto durante le manovre.
Il telo consente di trasportare il paziente non soltanto in posizione distesa, ma anche seduta, a seconda delle specifiche esigenze di intervento. La posizione seduta è ideale per il recupero e gli spostamenti su scale e in ambienti angusti.
WOW è dotato di un sistema di supporti in alluminio pieghevoli in tre segmenti, uniti da treccia elastica in poliestere, che possono essere inseriti nelle apposite guide laterali poste lungo i lati del telo. L’uso dei supporti laterali, auto-assemblabili e facili da inserire anche mentre il paziente è già disteso sul telo, permettono di sfruttare l’intera lunghezza del dispositivo assicurando un sostegno reale al paziente grazie alla diminuzione delle flessioni del 70%.
La struttura a doppio strato, eccezionalmente robusta e resistente, crea sul retro del dispositivo una speciale tasca di contenimento, all’interno della quale possono essere riposti i supporti laterali di sostegno ed eventuali accessori.
Costruito con materiali ignifughi, consente una rapida ed efficace igienizzazione grazie all’impiego di tessuto non assorbente. WOW si arrotola e ha un ingombro di stoccaggio minimo.
Le tante innovazioni racchiuse in questo dispositivo si esplicano da un lato in una serie di aiuti all’operatore al fine di poter esplicare al meglio la propria attività di intervento e dall’altro in un insieme di accorgimenti in grado di rendere la permanenza del paziente sul dispositivo assolutamente confortevole.

Attenzione al paziente
Le maniglie di trasporto di WOW sono state progettate in punti cifotici, ovvero anatomicamente studiate per sorreggere il paziente laddove serve, conservando una corretta e confortevole postura.
Sul lato interno sono presenti maniglie dedicate al paziente che, oltre a renderlo più collaborativo, ne aumentano la sicurezza. La larghezza del nastro delle maniglie garantisce stabilità nella presa.
La speciale sagomatura del telo “Angel Shape” in prossimità della zona capo-spalle del paziente, offre un elevato contenimento laterale durante le fasi di trasferimento e trasporto.
Il puntapiedi all’estremità opposta, regolabile in due posizioni, aumenta il contenimento longitudinale, conferendo la massima stabilità sia al trasportato che al dispositivo stesso, aumenta il livello di sicurezza percepita dal paziente ed evita scivolamenti.
Tutte queste novità racchiuse in un unico dispositivo rendono l’impiego di WOW assolutamente agevole e ideale. Il trasportato in quanto paziente non-traumatico e perciò non immobilizzato può sentirsi protetto e sicuro nella postura anatomica e raccolta che assume all’interno di WOW. La qualità del lavoro dei soccorritori inoltre migliora grazie alla collaboratività del paziente.

Attenzione al soccorritore
Le innovative tracolle laterali regolabili invitano il soccorritore ad effettuare un movimento di sollevamento corretto, contribuendo a una sensibile deattivazione muscolare. Sono state progettate per diminuire la pressione di contatto tra il presidio e chi effettua il trasporto. Grazie al sistema di selezione rapida della corretta lunghezza in base all’altezza dell’operatore, garantiscono una migliore distribuzione del carico. Questo permette un impiego facilitato del dispositivo anche nel caso in cui i due soccorritori dovessero avere altezze diverse tra loro, evitando pericolose inclinazioni laterali del telo e conseguenti rischi di scivolamento del paziente, situazione alla quale sono generalmente soggetti i classici teli portaferiti. Le tracolle possono essere comunque rimosse qualora non ci fosse la necessità di usarle.
Sia la regolazione delle tracolle che il fissaggio del punta piedi avvengono in maniera semplice grazie a un sistema di attacchi a moschettone, che rendono rapide le procedure di movimentazione.
WOW apre una nuova era nella storia dei dispositivi per l’EMS.